Cronaca

Misure cautelari per una famiglia di usurai: richiedevano il reddito di cittadinanza

Quattro persone sono state colpite da misure cautelari eseguite dai finanzieri di Torre Annunziata. Si tratta di residenti a Brusciano e San Vitaliano ritenuti “gravemente indiziati“ di usura ed estorsione, e già con precedenti penali.

Misure cautelari per una famiglia di usurai

I militari sono partiti dalla denuncia presentata da due coniugi di Brusciano: secondo gli inquirenti gli indagati, dopo aver concesso dei prestiti, erano soliti chiedere indietro somme con tassi di interesse superiori anche al 340% annuo. Non pretendevano solo il denaro contante, ma anche la consegna delle prepagate relative ai sussidi concessi dall’Inps di cui le vittime erano destinatari per la loro difficile condizione economica.

Inoltre, minacciavano i loro “clienti” perché saldassero i debiti, richiedendo anche la consegna della nuova carta di reddito di cittadinanza.

Le misure cautelari sono arresti domiciliari una donna, ritenuta il capo della banda, e divieto di dimora ed obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria nei confronti del marito, della figlia e del genero.

 

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio